Ti leggo una fiaba : la Festa della Mamma

Dopo il successo del primo appuntamento (Ti leggo una fiaba: la festa del papà!), domenica 12 Maggio presso Litteraturhuset, si è tenuto il secondo appuntamento dedicato alla festa della Mamma.

Il 12 maggio è stata la festa della Mamma in Italia (mentre in Norvegia la ricorrenza decorre la seconda domenica di Febbraio) e noi abbiamo avuto il piacere di festeggiarla insieme ai nostri piccoli soci leggendo alcuni libri che parlano del rapporto tra madri e figli.

Le letture scelte sono state adattate ai bimbi dai 2 agli 8 anni e ci hanno racconteranno in modo dolce e simpatico le mille sfaccettature del ruolo materno.

I libri proposti sono stati i seguenti:

“Cara mamma” -Joanna Walsh Judi Abbot
Ci sono sorrisi caldi come il sole, sorrisi allegri, sorrisi di gioia. Ma il più bello è quello della mamma. Lei inventa nuovi giochi, cucina cose prelibate e ci porta a scoprire il mondo. Lei è una mamma unica, una mamma speciale.
“Presto Presto!” – Magdalena
A volere andare troppo di fretta, finiamo per dimenticare le cose importanti.
“Quant tesori!” – Emma Dodd
Tu forse non sai tutti i tesori che hai. Contiamoli insieme, ci stai? » Questo nuovo album di Emma Dodd riscalda il cuore celebrando tutti quei piccoli momenti importanti della vita, dal giocare insieme spensierati all’udire la pioggia battere sui vetri mentre si sta stretti stretti al calduccio a coccolarsi. “Quanti tesori!” invita ad apprezzare tutto quello che abbiamo, soprattutto le scoperte che insieme ci capita di fare ogni giorno. 
E per l’occasione la nostra Eleonora ci ha regalato una “lettura extra”, un libro speciale che non è scritto né in italiano né in norvegese, ma in una lingua speciale, la lingua Piripù:
“Tararì tararera. Storia in lingua Piripù per il puro piacere di raccontare storie ai Piripù Bibi”- Emanuela Bussolati
Le avventure del piccolo Piripù Bibi sono narrate in una lingua inventata: un’allegra sequenza di suoni che invitano il lettore adulto a giocare con le intonazioni della voce, le espressioni del viso e del corpo… e creare così una giocosa complicità che rende unico ogni legame. E questa la magia di narrare oltre le parole. 

 

 

Ai nostri bambini le storie sono piaciute tantissimo tanto da aver richiesto il Bis!!!!

 

Non sono mancati momenti di svago e allegria cantando alcune canzoncine tutti insieme e ogni bimbo ha ricevuto un foglio dove poter disegnare la propria Mamma.

 

Gianni Rodari, Per la mamma

Filastrocca delle parole:

si faccia avanti chi ne vuole.

Di parole ho la testa piena,

come dentro ‘la luna’ e ‘la balena’.

Ma le più belle che ho nel cuore,

le sento battere: ‘mamma’, ‘amore’.

 

Ci vediamo al prossimo evento che si terrà il 16 Giugno. Non mancate!!!!

[metaslider id=”2185″]